Monumenti e loughi di interese

Monumenti e loughi di interese
Monumenti e loughi di interese
 ARRIVO
   PARTENZA
 
Prenotazioni last minute Hotel scontati a Campings Umbria
Monumenti e loughi di interese

Terni
- Chiesa di San Francesco - fu construita in stile gotico. La chiesa è stata manomessa più volte nel corso dei secoli. La parte centrale della facciata presenta un portale gotico sovrastato da un oculo, mentre le parti laterali sono del XV secolo. All'interno è di notevole interesse la Cappella Paradisi, decorata da affreschi con scene dantesche di Bartolomeo di Tommaso.
- Il Duomo - dedicato a Santa Maria Assunta, di origine romanica, fu ristrutturato nel XVII secolo. La chiesa conserva interessanti opere d'arte, tra le quali va segnalata la tavola di Livio Agresti "Presentazione al tempio e Circoncisione"; nella cappella maggiore si può ammirare un altare, opera del Minelli, che rappresenta senza dubbio la testimonianza artistica cittadina più importante tra quelle del XVIII secolo.
- Piazza della Repubblica - con l'antico palazzo comunale ora sede della biblioteca comunale. Con la ristrutturazione, l'antica torre civica distrutta dai bombardamenti è stata sostituita da una moderna torre di vetro che richiama la cascata delle Marmore.
- Palazzo Spada - del XV secolo, progettato da Antonio da Sangallo il Giovane, imponente edificio antica sede della famiglia Spada, è a due piani e un mezzanino.
- Cascata delle Marmore - è una cascata a flusso controllato tra le più alte d'Europa, potendo contare su un dislivello complessivo di 165 m, suddiviso in tre salti. Essa si trova a circa 7,5 km di distanza da Terni, in Umbria, quasi alla fine della Valnerina, la lunga valle scavata dal fiume Nera.

Perugia
- Fontana Maggiore - è uno dei principali monumenti della città e di tutta la scultura medievale. È costituita da due vasche marmoree poligonali concentriche sormontate da una tazza bronzea. Le due vasche poligonali concentriche sono decorate a bassorilievi finemente scolpiti da Nicola e Giovanni Pisano: in quella inferiore sono rappresentati i simboli e le scene della tradizione agraria e della cultura feudale, i mesi dell'anno con i segni zodiacali e le arti liberali, la bibbia e la storia di Roma; in quella superiore sono raffigurati nelle statue poste agli spigoli personaggi biblici e mitologici.
- Pozzo etrusco - risale alla seconda metà del III secolo a.C. ed è stato in antichità la principale fonte di approvvigionamento idrico della città. Profondo circa 40 m, ha svolto anche la funzione di cisterna, e si trova in piazza Danti.
- L'Arco Etrusco - rappresenta la più integra e monumentale delle porte etrusche cittadine. Costruito nella seconda metà del III secolo a.C., è costituito da una facciata attraversata da un solo fornice e da due torrioni trapezoidali.
- Palazzo dei Priori - fu edificato tra il 1293 ed il 1443. In stile gotico, vi si accede dalla piazza, attraverso un portale duecentesco ornato dalle statue del grifo e del leone, e si estende lungo Corso Vannucci. È ancora oggi sede del Municipio. Ospita la Sala dei Notari, aula medievale caratterizzata da grandi arconi e vele affrescate.
- Cattedrale di San Lorenzo - realizzata tra il 1345 ed il 1490. Il rivestimento esterno non fu mai completato. All'interno, del tipo Hallenkirche, è conservato il Sacro Anello, la reliquia dell'anello nuziale della Vergine Maria. La più importante opera conservata nel duomo è la Deposizione dalla croce di Federico Barocci del 1569.
- Basilica di San Pietro - venne edificata intorno al 996 sopra la precedente cattedrale, la prima sede vescovile di Perugia, esistente sin dal VII secolo. L'entrata della chiesa è sul lato sinistro del chiostro seicentesco. Domina la basilica il campanile poligonale, costruito nel 1463-68 a linee gotiche fiorentine.
- Chiesa di Santa Maria di Monteluce - fu edificata nel corso del XIII secolo ma fu quasi interamente ricostruita a seguito di un incendio, nel secolo successivo. Possiede una bella facciata quattrocentesca e all'interno si possono ammirare gli affreschi risalenti agli inizi del XVII secolo di Giovanni Maria Bisconti.



Spoleto
- Cattedrale di Santa Maria Assunta - sorto nel 1067 sui resti di una chiesa del IX secolo. Notevoli gli affreschi del Pinturicchio nella cappella Eroli e di Filippo Lippi nell'abside della navata centrale.
- Ponte delle Torri - monumento simbolo della città: è un acquedotto romano-longobardo secondo alcuni, tardo-medievale secondo altri, unico nella sua altezza di 82 m, che lo rende il ponte antico in muratura più alto d'Europa. Il monumento è interessato da un delicato intervento di monitoraggio dello stato tensionale delle murature.
- Teatro Romano - in epoca medievale fu utilizzato come cava di pietre e molte di esse furono utlizzate per costruire la Rocca, il vicino Palazzo Ancaiani e la torre campanaria del Duomo; data l'origine romana del materiale, molti simboli pagani, come ad esempio i falli alati portafortuna, sono tutt'ora visibili sul campanile della Cattedrale.
- Chiesa di Sant'Ansano - del primo Medioevo, costruita sul sito del Tempio Romano dedicato a Giove, riconoscibile ancora nella cripta.

Gubbio
- Palazzo dei Consoli - fu fatto costruire nel XIV secolo dal governo della città, che in questo modo voleva testimoniare la grandezza e la potenza raggiunta dalla città. Il palazzo, in stile gotico, è alto circa sessanta metri. Dal 1901 è sede del Museo Civico, dove sono esposti antichi reperti archeologici umbri, una collezione numismatica ed una pinacoteca.

Assisi
- Basilica di San Francesco - è stata dichiarata patrimonio dell'umanità. La basilica inferiore fu iniziata sotto la soprintendenza di frate Elia nel luglio del 1228.La basilica inferiore ha la funzione di chiesa commemorativa, sottolineata anche dalla presenza della cripta. Appare ancora quasi romanica: è priva di elevazione, le crociere sono larghe, i costoloni hanno una sezione quadrangolare, i pilastri sono bassi e grossi per sostenere il grave peso della chiesa superiore. La basilica superiore presenta una facciata semplice a "capanna". La parte alta è decorata con un grandioso rosone centrale, con ai lati i simboli degli Evangelisti in rilievo. La parte bassa è arricchita dal maestoso portale strombato. Sul lato sinistro della facciata è stata appoggiata , nel Seicento, la Loggia delle benedizioni dalla quale, in epoca passata, si mostrava il Velo santo della Madonna. Sullo stesso lato, poco dopo la costruzione della chiesa superiore, è stato innalzato il campanile, un tempo cuspidato.
- Tempio di Minerva - Venne edificato per volere di Gneo Cestio e Tito Cesio Prisco, che furono anche i finanziatori del progetto. Nel 1539 venne edificata al suo interno la chiesa di Santa Maria sopra Minerva, rimaneggiata poi in stile barocco nel XVII secolo.
- Museo Diocesano e Cripta di San Rufino - istituito nel 1941, nasce come emanazione della Diocesi assisana e del Capitolo della Cattedrale di San Rufino, dei quali esprime l’identità storica ed ecclesiale, nonché il riflesso nell’arte. Il Museo conserva e promuove i preziosi beni artistici della Diocesi e della Cattedrale, valorizzandone il significato storico e religioso: l’incontro con la bellezza delle opere d’arte diviene nel nuovo contesto architettonico, aperto al pubblico dal 2006, un’esperienza ricca e densa di significati. La Cripta è uno dei luoghi dove Francesco si ritirava in preghiera, quando predicava in Cattedrale.


Bastia Umbra
- Chiesa di S. Angelo - oggi sconsacrata, si trova dentro il castello ed è la più antica chiesa della città. Ricostruita agli inizi del 1300, la sua unica navata era ornata da numerosi affreschi.
- Chiesa di S. Croce - costruita nel 1295 con la pietra bianca e rosa del monte Subasio. L'edificio ha una facciata con portale gotico del 1334. Il campanile, che si innalza alla destra della chiesa, è stato eretto tra il 1835 e il 1839.
- Porta S. Angelo - è rivolta verso ovest ed è quella meglio conservata tra le antiche porte del castello dell'Insula Romana.

Orvieto
- Pozzo di san Patrizio - è una struttura costruita da Antonio da Sangallo ad Orvieto, tra il 1527 e il 1537. Il pozzo, profondo 62 metri, è stato realizzato scavando nel tufo dell'altopiano tozzo ed alto della valle tiberina ove sorge il paese di Orvieto, una pietra abbastanza dura ma che ora sta risentendo, dopo vari secoli, degli scarichi fognari. Ha forma cilindrica a base circolare con diametro di 13 m.
- Duomo di Orvieto - è la cattedrale di Orvieto, capolavoro dell’architettura gotica centro italica. L’interno è di una semplicità severa e toccante: a pianta basilicale e suddiviso da pilastri circolari in tre navate, di cui la centrale coperta da capriate lignee, deriva l’elegante omogeneità stilistica dall’alternanza delle fasce orizzontali bianche e nere, di matrice toscana.
- Tempio del Belvedere - e l'unico tempio etrusco. La pianta è molto vicina alla descrizione canonica dei templi etrusco-italici fornita da Vitruvio nel suo testo De Architectura. Oggi ne rimane solo il basamento, la scalinata d'ingresso, le basi di 4 colonne ed alcuni blocchi perimetrali.
- Pozzo della Cava - è sito ad Orvieto (TR), in via della Cava. Questo pozzo, come il più celebre pozzo orvietano di San Patrizio, è scavato nel tufo, ed ha una profondita di 36 metri; in fondo, si trova l'acqua. Il pozzo è suddiviso in 3 parti: il pozzo circolare con un diametro di 3,4 m; il pozzetto "a pedarole", con una sezione rettangolare 60x70 cm, di epoca etrusca; il cunicolo in fondo al pozzo, con un'altezza di circa 170 cm ed una lunghezza di circa 20 m. Il pavimento è ricoperto di fango e argilla ed è dotato di un solco che, con ogni probabilità, serviva per far scorrere l'acqua del pozzo. Alla base del cunicolo sono stati trovati 5 fori disposti ad intervalli regolari che servivano, forse, per ospitare un macchinario per sollevare l'acqua.

Roma Hotel Venezia Hotel Firenze Hotel Milano Hotel

Roma

Caput Mundi, città eterna, questi sono solo alcuni degli aggettivi che si sprecano, per questa città fatta di storia. Soggiorno consigliato da 3 a 5 giorni

Venezia

La città lagunare è una delle mete turistiche d'elite più famose e particolari del mondo. Romantica e raffinata ospita strutture ricettive di altissimo livello

Firenze

Città dell'arte per eccellenza., il miglior modo per visitare Firenze è lasciarsi trasportare senza fretta dal fascino e dalla bellezza delle sue opere. Consigliati 2 week-end

Milano

Considerata da tutti la capitale d'Italia per l'economia e gli affari, riserva altresì molti lati nascosti per il turista attento. Oltre 400 hotel.
campings.umbria.it - Copyright 2008